EDUCAZIONE SOCIALE

Le abilità sociali possono risultare deficitarie dove ci sono delle compromissioni dello sviluppo. Ne conseguono difficoltà a prevedere le reazioni delle persone all'interno di diverse situazioni.

 

Riportare nella pratica ciò che si è appreso a tavolino in ambulatorio aiuta concretamente  i bambini con difficoltà sociali.

Un comportamento adeguato e competente è alla base del benessere personale e sociale perché influenza positivamente il modo di percepire se stessi e gli altri e il modo in cui siamo a nostra volta percepiti dagli altri.  Le abilità sociali sono frutto di apprendimento, e non di predisposizioni
innate.

La difficoltà nel comprendere in maniera innata le regole e i comportamenti sociali diventa un limite che può aumentare l'isolamento del bambino in difficoltà.  Un’ottima modalità per aumentare le probabilità che la loro integrazione abbia successo è quella di insegnargli  le cosiddette abilità sociali. Troppo spesso si presuppone che basti porli insieme con i loro coetanei a funzionamento tipico, o nelle situazioni perché acquisiscano appropriate abilità sociali. Non
acquisiranno delle abilità sociali appropriate, a meno che non gli siano insegnate specificamente le risposte adeguate. 

Ed ecco perché diventa importante "uscire dalle mura dell'impronta" per apprendere e generalizzare le abilità sociali.